Ricette vegetariane: minestrone saporito

dicembre 07, 2018

Vi ho diverse volte accennato al fatto che mio marito sia diventato vegetariano e che la sua scelta alimentare, da qualche anno in qua, mi ha creato inizialmente qualche disagio.

Mio marito ha optato per una scelta etica ed io lo ammiro per questo, ma ammetto pure di aver dovuto praticamente ridisegnare la mia cucina in funzione di ricette nuove oppure  rielaborate  in versione animalista, per rendere più appetibili i nostri pasti.

Sì, perchè spesso si pensa che un vegetariano mangi solo cose tristi, tipo insalatine semi-scondite o desolanti minestroni…

ALT! Chi ha detto minestrone???

Ma credete davvero che il minestrone sia una pietanza desolante?

Allora non avete mai assaggiato il mio…



Forse vi pare triste perchè aprite una bustina di minestrone surgelato la gettate nell’acqua, accendete il fornello, impostate il timer e via.
Eh no...non funziona così...
Se avete voglia di assaggiare un piatto tradizionalmente vegetariano, ma con tutti i crismi di un ottimo sapore, bisogna cambiare qualche dettaglio.


Come si prepara un minestrone decisamente saporito?

  • non potete fermarvi alla semplice confezione di surgelato: quella effettivamente è un po’ deprimente.
  • usate verdura fresca assortita
  • aggiungete ingredienti che facciano la differenza, piccoli o grandi.
Carta e penna alla mano (ma anche il tasto STAMP può essere utile per fare prima) e prepariamo la lista della spesa.
Ma venite all'ipermercato con me e riempiamo insieme il carrello.
Io sono stata per la precisione all’Iper, La Grande i, dalle mie parti è a mio parere tra i più forniti per assortimento e qualità dei prodotti e 
grazie al Patto Qualità Iper  anche i prodotti a marchio Iper hanno una marcia in più, con standard di qualità molto elevati (saprete, credo, che gli alimenti con il marchio dei supermercati e degli ipermercati per lo più si appoggiano a grandi marchi, potete facilmente verificare gli indirizzi degli stabilimenti di produzione sul retro delle scatole, noterete che sono marchi noti a produrre i vostri pelati, il vostro latte, il vostro olio e così via). Tra i miei marchi preferiti troviamo Il Viaggiator Goloso e la linea I Naturale BIO.
Il reparto ortofrutta è molto ben fornito, quindi ho trovato facilmente gli ingredienti che cercavo, con la garanzia di qualità, scelta e freschezza. E spesso trovo prodotti freschi locali di filiera, ovvero provenienti da coltivazioni nelle vicinanze (quello che oggi sovente si chiama Km 0) Tra l’altro all’Iper ho scoperto anche una fornitissima area benessere, nel quale trovo facilmente ingredienti vegetariani, biologici ed anche senza glutine (non immaginate quanto sia dura la vita quando in famiglia qualcuno soffre di intolleranze alimentari), privilegiando (come gran parte del settore alimentare Iper) quasi esclusivamente il Made-in-Italy.



Ultimamente poi ho scoperto  IperDriveil servizio gratuito che consente di fare la spesa online comodamente da casa sul sito iper e poi ritirarla nel vostro punto vendita preferito, nel giorno e nell’ora più comodi, senza perdere altro tempo nè sentir brontolare i nostri mariti che quando facciamo la spesa all'ipermercato pare abbiano sempre fretta. Ed il pagamento avviene solo al momento del ritiro della merce, non prima.

Ma torniamo alla nostra ricetta vegetariana ed agli ingredienti del minestrone saporito.
Tenete presente che in un buon minestrone occorrono diverse verdure in proporzione variabile, dipenderà anche dalla stagione e dai gusti, ma alcuni ortaggi sono a mio parere indispensabili: carote, cipolle, pomodori, sedano e patate.
In casa nostra, si aggiungono di solito zucchine, fagiolini, verze e/o 
broccoli, spinaci, legumi misti.
E -sappiatelo- il sapore e la consistenza cambiano non poco se aggiungiamo l’ingrediente italiano per eccellenza: la pasta.
E poi il tocco segreto...ma quello lo lascio alla fine per stupirvi.

Iniziamo dai legumi. Questi bisogna prepararli in anticipo, perchè hanno un tempo di cottura abbastanza lungo, certamente diverso dalle classiche verdure fresche.
Io ho usato un mix di legumi secchi bio (60-70 gr per due persone), che si chiama Sette Legumi Vivibio, che contiene lenticchie, diversi tipi di fagioli, piselli ecc. Li ho cucinati con pentola a pressione, di modo che in un’oretta all’incirca fossero cotti.
Dopo di che passiamo alle verdure su citate.


Ricette vegetariane: minestrone saporito

Tagliamo a pezzetti piccoli le verdure (le quantità dipendono dai gusti, ma io di default per due persone uso un pezzo per ogni verdura di dimensione media, quindi una carota, una cipolla, una zucchina ecc.). Faccio eccezione per la quantità per le patate, perchè per rendere il tutto più cremoso, aggiungo 2 patate grandi o 3 medio-piccole, queste ultime tagliate a cubetti un po’ più grossi, perchè tendono di per sè a sfaldarsi in cottura (sparirebbero nel sugo se troppo piccole).
Un tocco in più per rendere anche l’aspetto più gradevole (e meno “pallido”)? Un paio di cucchiai di passata di pomodoro bio o un po' di polpa di pomodoro bio.
Dunque mettete sul fornello la pentola contenente tutti gli ingredienti, usando anche il sugo dei legumi cotti in precedenza.
L’ingrediente magico?
Croste di parmigiano in cubetti piccoli, da far cuocere insieme alle verdure. Questo comporterà di dover usare meno sale perchè il formaggio è già saporito di suo.
Quando la cottura delle verdure sarà ultimata, aggiungete un filo d’olio 
extravergine di oliva (o se lo preferite un po’ più leggero, potete usare un olio di semi di girasole bio) e calate la pasta. Io ho usato dei ditali rigati bio integrali: il sapore è ancora più deciso e tendono ad addensare ancora di più il minestrone (che è esattamente il risultato che cerchiamo, una sorta di effetto risotto).


Per facilitare la lista della spesa, in sintesi gli ingredienti saranno
legumi misti, sedano, carote, cipolle, pomodori, zucchine, fagiolini, patate, spinaci, verze e/o broccoli, croste di parmigiano, ditalini integrali, olio, un pizzico di sale.
_______________________________________________________________

Trucchetto…
In caso di carenza di verdure fresche o di mancanza di tempo (traducete pure con fretta indiavolata), si può eventualmente utilizzare come ultima spiaggia una base di minestrone surgelato (circa 350-400 gr per due persone), ma dovrete rigorosamente aggiungere i due cucchiai di passata di pomodoro, due patate grosse e una lattina di legumi in scatola (sugo compreso, meglio se bio), oltre che le croste di parmigiano e la pasta (che rilascia amido in cottura quindi addensa il minestrone). 
_______________________________________________________________

Servite guarnendo con qualche fogliolina di basilico e in ogni caso, ricordate sempre che bio è meglio.





stampa la pagina

You Might Also Like

6 commenti

  1. Se devo essere onesta, a me il minestrone piace, ma devo anche ammettere che l'aspetto del mio è effettivamente più triste del tuo che è bello denso e corposo.
    Io abito vicinissimo a un Iper, quei tubettoni integrali hanno un gran bell' aspetto :)

    RispondiElimina
  2. Ma che piatto invitante, a me piace moltissimo il minestrone! Grazie per i consigli

    RispondiElimina
  3. Ottimi consigli per un minestrone saporito e su dove fare la spesa! Anche io quando ho fretta utilizzo quello surgelato aggiungendo pero' sempre qualche verdura fresca che ho in casa.

    RispondiElimina
  4. Croste di parmigiano? Da sola non ci avrei pensato! Ottima idea per insaporire i minestroni e farli apprezzare di più a casa. PS: Anche a me piace molto la linea Il viaggiator goloso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero che è una linea buonissima? I formaggi freschi in particolare sono deliziosi, come lo squacquerone, il fior di latte ecc.

      Elimina
  5. le coste di parmigiano le metto anch'io, me l'ha insegnato mia nonna che le metteva anche nella casseruola quando faceva il brodo. gliele mangiavo tutte io, sono buonissime!

    RispondiElimina

Inviando il commento, accetti la POLITICA PER LA PRIVACY

Conformemente alla normativa attuale per la privacy (GDPR), ricordo che da parte dei visitatori è possibile tanto commentare scegliendo di usare un account sulla piattaforma google disponibile nel form, quanto scegliere di non lasciare alcun dato evidente utilizzando l'opzione ANONIMO o l'opzione URL/NOME nella quale si può anche indicare solo un nome (reale o di fantasia) senza indicare alcun URL
In nessun caso i dati dei visitatori saranno divulgati o venduti a terzi

Follow me on Twitter

Like us on Facebook